Vai al contenuto

Geology is the Way

Ardesia

L’ardesia (slate in inglese) è una roccia metamorfica scistosa a grana molto fine/ultrafine caratterizzata da una foliazione molto fitta, nota come slaty cleavage, con conseguente tendenza a rompersi facilmente lungo i piani di foliazione. Il nome stesso deriva dal tedesco schleissen, ‘separarsi’, in riferimento alla forte fissilità di questa roccia. Il sinonimo ‘argilloscisto’, molto usato nella letteratura passata e derivante dal tedesco Thonschiefer e dal francese schiste argileux, è ormai divenuto desueto. L’ardesia si forma per metamorfismo di grado molto basso di rocce sedimentarie ricche in minerali argillosi (peliti, siltiti, arenarie a grana fine ricche in matrice) o depositi di ceneri vulcaniche. L’orientazione preferenziale di fitte lamine di fillosilicati, prodotti dal metamorfismo degli originali minerali argillosi, conferisce a questa roccia la sua caratteristica foliazione penetrativa. Tale foliazione (slaty cleavage) non corrisponde necessariamente all’originaria stratificazione, anzi marca superfici di origine tettonica, spesso perpendicolari alla direzione di massima compressione. I minerali presenti nelle ardesie sono mica bianca (illite, smectite, pirofillite), clorite, grafite, kaolinite, quarzo, feldspati e ossidi, che rappresentano una mistura di minerali metamorfici e detritici in gran parte a grana troppo fine per essere visibili ad occhio nudo. Il colore nelle ardesie varia fortemente a seconda del contenuto mineralogico: le varietà scure sono spesso ricche in grafite, mentre quelle verdastre contengono abbondante clorite. All’aumentare del grado metamorfico, le ardesie sviluppano delle superfici di foliazione lucide, dal momento che le miche diventano abbastanza grandi da riflettere la luce, divenendo quindi filladi.

Storicamente, le ardesie sono state usate come materiale da costruzione, dal momento che, per via della loro forte fissilità, costituiscono eccellenti tegole per tetti. Sono state utilizzate anche come pietre litografiche, lavagna, taglieri, tombe, e come isolanti termici ed elettrici.

Ardesia nera. La superficie in evidenza è un piano di rottura parallelo alla foliazione principale della roccia. Le alternanze di colore dal grigio chiaro al grigio scuro rappresentano invece la stratificazione originaria. Larghezza: 8 cm. Foto di James St. John.

Ardesia rossa. Il colore è probabilmente dovuto alla presenza di ossidi ed idrossidi di ferro. Larghezza: circa 6 cm. Foto di James St. John.

Affioramento di ardesia ricca in quarzo ad Alta, Norvegia. La roccia si rompe lungo piani di foliazione orizzontali. Foto di Siim Sepp.

Ardesia da Alta, Norvegia, che si rompe in frammenti appiattiti a causa dell’alta fissilità della roccia. Foto di Siim Sepp.

Ardesia scura interstratificata con spessi strati di metarenaria. Siamo Slate Fm. (Paleoproterozoico, Negaunee, Penisola del Michigan, USA). Foto di James St. John.

Ardesia. Osservare la foliazione penetrativa lungo cui la roccia si rompe. Knife Lake Formation, Neoarcheano. Gilbert, Minnesota, Stati Uniti. Foto di James St. John.

Riferimenti bibliografici
De Segonzac, G. D. (1970). The transformation of clay minerals during diagenesis and low‐grade metamorphism: a review. Sedimentology15(3‐4), 281-346.
Frey, M., & Robinson, D. (Eds.). (2009). Low-grade metamorphism. John Wiley & Sons.
Kisch, H. J. (1991). Development of slaty cleavage and degree of very‐low‐grade metamorphism: a review. Journal of Metamorphic Geology9(6), 735-750.
Lombardero, M., & García-Guinea, J. (2001, June). The geology of roofing slate. Geological Society of London.
Sassi, F. P., & Scolari, A. (1974). The b 0 value of the potassic white micas as a barometric indicator in low-grade metamorphism of pelitic schists. Contributions to Mineralogy and Petrology45(2), 143-152.
Wichert, J. (2020). Slate as Dimension Stone: Origin, Standards, Properties, Mining and Deposits.
Wood, D. S. (1974). Current views of the development of slaty cleavage. Annual Review of Earth and Planetary Sciences2(1), 369-401.
        

Vedi anche
Slate – photobook by James St. John
Rocks and Minerals in Thin Section – a Colour Atlas

Risorse in Italiano
Slate – Alexstrekeisen.it
Atlante delle Rocce Metamorfiche e delle loro Microstrutture. Zanichelli.

en_US English
Minerali Metamorfici
Strutture Metamorfiche
Rocce Metamorfiche

 

Ti piace questa pagina?