Vai al contenuto

Geology is the Way

Diatomee

Frustula di una diatomea fossile (Amphora sp.), con le due valve ben evidenti. Immagine al Microscopio Elettronico a Scansione di Berezovska.

Le diatomee sono alghe unicellulari, nello specifico microalghe, che vivono negli oceani, in corsi d’acqua dolce e nei suoli della Terra. Sono organismi autotrofi che vivono di fotosintesi nella zona fotica – i primi 200 metri della colonna d’acqua. Sebbene questi organismi abbiano dimensioni veramente ridotte, dal momento che misurano fra i 2 e i 200 micrometri (< 0.02 m), costituiscono una parte non trascurabile della biomassa e sono responsabili della produzione del 20 – 50 % dell’ossigeno della Terra ogni anno. Le cellule delle diatomee sono circondate da un guscio costituito da due parti simmetriche, detto frustula e costituito da silice idrata amorfa. Le diatomee si ritrovano in ogni ambiente acquatico e negli oceani, ma sono concentrate nelle regioni artiche, dove producono attualmente spessi depositi di fanghi silicei. Le diatomee più antiche note risalgono al Giurassico, ma evidenze sedimentarie suggeriscono che fossero già presenti già dal Triassico inferiore.


Sopra: filmato che mostra una diatomea del genere Navicula in vita, di TheMicrobiology09 (microscopio ottico)

Immagine al microscopio ottico di un sedimento siliceo ricco in diatomee. Accumuli di silice biogenica costituita da resti di diatomee producono diatomiti – un tipo di roccia silicea. Il campo è approssimativamente 1.13 per 0.69 mm. Foto di Zephyris.

Riferimenti bibliografici
Alldredge, A. L., & Gotschalk, C. C. (1989). Direct observations of the mass flocculation of diatom blooms: characteristics, settling velocities and formation of diatom aggregates. Deep Sea Research Part A. Oceanographic Research Papers36(2), 159-171.
Falasco, E., Bona, F., Badino, G., Hoffmann, L., & Ector, L. (2009). Diatom teratological forms and environmental alterations: a review. Hydrobiologia623(1), 1-35.
Lewin, J. C. (1961). The dissolution of silica from diatom walls. Geochimica et Cosmochimica Acta21(3-4), 182-198.
Ross, R., Cox, E. J., Karayeva, N. I., Mann, D. G., Paddock, T. B. B., Simonsen, R., & Sims, P. A. (1979). An amended terminology for the siliceous components of the diatom cell.
Simonsen, R. (1987). Atlas and catalogue of the diatom types of Friedrich Hustedt.

         

Vedi anche
Diatoms.org

en_US English
Minerali Detritici e Autigenici
Tessiture
Strutture Sedimentarie
Fossili
Rocce Sedimentarie
Ti piace questa pagina?